Argomento 5 Attività di simulazione

Vengono creati due o più gruppi. Il primo gruppo inizia a muoversi nello spazio a un ritmo specifico, seguendo schemi di movimento specifici. Il secondo gruppo interagisce con il primo e si muove nello stesso modo o in modo diverso rispetto al primo gruppo (ad esempio può muoversi a una velocità maggiore o minore). Ciascun nuovo gruppo può interagire con quello precedente o con il primo. Può essere usata musica o meno a seconda della composizione del gruppo (p. es. la presenza di persone con ipoacusie o con disabilità mentali che reagiscono negativamente alla musica).

L’insegnante definisce una superficie e la chiama spazio di interesse (simbolicamente potrebbe essere la casa, il palcoscenico del teatro, il posto di lavoro o una scatola delimitata che è possibile spostare). All’interno di quest’area di interesse, definiamo tre quadrati identici con nastro adesivo per mascheratura (“scotch-carta”). All’inizio, un certo numero di studenti (3-5) si muove liberamente. Quando l’istruttore dà un segnale sonoro o acustico, gli studenti devono scegliere in quale quadrato entrare. Nella seconda fase dell’esercizio, l’istruttore aggiunge altri studenti (fino a 5 per volta) e la procedura si ripete. In questo modo, un maggior numero di partecipanti è invitato a scegliere in quale quadrato entrare.

Domande che l'insegnante può porre:

  1. Quante persone stanno in ciascun quadrato?
  2. Quante persone stanno comode in ciascun quadrato?
  3. Quante persone stanno schiacciate insieme in ciascun quadrato?
  4. Possiamo prevedere quante persone stanno nell’intera area di interesse?
  5. Se i quadrati sono aree di inquinamento, posso prevedere la forza/intensità dell’inquinamento?

Durata di ciascuna attività: 15-20′

Valutazione dell'unità

Durata: 5-10′
Gli studenti, tutti in cerchio, parlano di come si sono sentiti o di cosa hanno capito