Argomento 3 Attività

Obiettivo: introdurre agli studenti i concetti base dell’NLP attraverso un’attività divertente e coinvolgente che unisce musica e linguaggio.

Durata: 25 minuti

Materiali: un elenco di frasi semplici, come “Il gatto è seduto sul tetto” o “Mi piace il gelato”, uno strumento musicale o un software DAW (Digital Audio Workstation) che può essere utilizzato per creare melodie o ritmi semplici, un microfono (facoltativo)

Procedura:

  1. L’insegnante introduce il concetto di NLP e spiega come i computer possono essere istruiti in modo da comprendere ed elaborare il linguaggio umano. L’insegnante spiega che, in questa attività, gli studenti useranno la musica per rappresentare diversi aspetti del linguaggio (ad es. il significato delle parole).
  2. Gli studenti si dividono in piccoli gruppi e ricevono un elenco di frasi semplici.
  3. Ciascun gruppo sceglie una frase dall’elenco e usa lo strumento musicale o il software DAW per comporre una melodia o un ritmo che rappresenti il significato o la struttura della frase (ad es. “Il gatto è seduto sul tetto” potrebbe essere rappresentato da una melodia che inizia da note basse e procede gradualmente verso note più acute, per rappresentare il movimento del gatto che si arrampica sul tetto).
  4. Gli studenti sperimentano con diversi elementi musicali, come ritmo, tempo e intonazione, per dare interpretazioni uniche ed espressive alle loro frasi.
  5. Una volta completata la rappresentazione musicale, gli studenti sono invitati a eseguire le loro composizioni di fronte alla classe; il resto della classe prova a indovinare quale frase stanno rappresentando.

Approfondimento dell’attività

Come approfondimento, gli studenti possono usare un microfono e un software di digitazione vocale per convertire le frasi che pronunciano in testo, per poi usare strumenti di elaborazione del linguaggio naturale per analizzare il testo ed estrarre informazioni come parti del discorso o contesto emotivo.

Esempi di software:

  • Digitazione vocale di Google Documenti
  • Dictation.io
  • Speechnotes
  • Otter voice notes

Obiettivo: dimostrare come usare l’NLP per analizzare il contesto emotivo nel testo e usare tecniche musicali per esprimere quell’emozione.

Durata: 45 minuti (dipende dalla lunghezza del testo)

Materiali: testo con vari gradi di contesto emotivo, come articoli di giornale, post di blog o aggiornamenti di social media; (se gli studenti non portano il proprio) uno strumento musicale o un software musicale in grado di generare suoni (ad es. una tastiera, una workstation audio digitale).

Procedura:

  1. Gli studenti scelgono un brano di testo di cui analizzare il contesto emotivo. Può essere un breve articolo di giornale, un tweet o qualsiasi altro testo che abbia un tono emotivo.
  2. Utilizzando una libreria o uno strumento di elaborazione del linguaggio naturale (come spaCy in Python), gli studenti analizzano il contesto emotivo del testo e gli assegnano un punteggio (ad esempio, positivo, negativo o neutro). Il punteggio del contesto emotivo può essere rappresentato da un valore numerico, ad esempio un punteggio compreso tra -1 (molto negativo) e +1 (molto positivo).
  3. Usando come guida il punteggio del contesto emotivo, gli studenti usano uno strumento musicale o un software musicale per creare un brano musicale che lo esprima. Ad esempio, se il punteggio del contesto emotivo è molto negativo, gli studenti potrebbero usare accordi dissonanti o suoni aspri per esprimere questa emozione negativa. Viceversa, se il punteggio del contesto emotivo è positivo, gli studenti potrebbero usare accordi più armonici o suoni più melodiosi per esprimere questa emozione positiva.
  4. I gruppi presentano i loro brani alla classe e discutono su come hanno usato l’analisi del contesto emotivo per guidare le loro scelte musicali.

Questo esercizio può essere adattato secondo il livello di abilità degli studenti e può essere svolto se si possiedono competenze musicali. È un modo divertente e creativo per dimostrare un’applicazione dell’elaborazione del linguaggio naturale alla musica, e può aiutare gli studenti a comprendere meglio come l’analisi del contesto emotivo contribuisce all’analisi e all’interpretazione.

Obiettivo: introdurre agli studenti il concetto di chatbot e come possono essere usati per interagire con in modo naturale con le persone, utilizzando la musica per rafforzare i concetti appresi.

Materiali: un computer con accesso a Internet, accesso a una piattaforma chatbot come Chatfuel, ManyChat o Chat GTP, strumenti musicali o software che possono essere utilizzati per suonare musica.

Procedura:

  • Introdurre agli studenti il concetto di chatbot, spiegando che si tratta di programmi per computer capaci di simulare conversazioni con esseri umani. Spiegare che i chatbot possono essere usati per un’ampia varietà di scopi, come assistenza clienti, intrattenimento e istruzione.
  • Dimostrare come creare un semplice chatbot tramite una piattaforma come Chatfuel o ManyChat. Spiegare che, tramite apprendimento automatico, i chatbot possono essere istruiti a riconoscere determinate parole chiave o frasi e a rispondere con messaggi o azioni predefiniti.
  • Dividere gli studenti in coppie o piccoli gruppi e chiedere loro di creare un proprio chatbot con la piattaforma che preferiscono. Incoraggiarli a pensare ai tipi di domande o risposte che i loro chatbot dovranno gestire e a creare una serie di messaggi o azioni predefiniti in risposta a questi input.
  • Una volta creati i chatbot, chiedere a ciascun gruppo di condividere il proprio chatbot con la classe e lasciare che gli studenti li testino con domande o input diversi.
  • Infine, chiedere agli studenti di usare strumenti musicali o software per comporre un brano musicale che rispecchi la conversazione che hanno avuto con il loro chatbot. Ad esempio, potrebbero assegnare diversi accordi o note a diversi tipi di risposte, come emozioni felici o tristi, e usarli per comporre un brano musicale che rispecchi la conversazione.